Esperienza e narrazione condivisa,  Giovani,  Pastorale giovanile

Fabene-Cosa, Giovani un progetto di vita

Una docente di sociologia e un sacerdote, scrivono questi libro che vede al centro i giovani.
Cecilia Costa è docente di sociologia dei processi culturali all’Università degli Studi di Roma Tre, congiuntamente ad altri incarichi. Fabio Fabene è sacerdote e dal 1997 al servizio della Santa Sede.
Per la San Paolo editano questo testo a partire da un’esperienza giovanile vocazionale degli anni ’70 nel Seminario di Viterbo denominata Centro Orientamento Ragazzi. Tale esperienza viene riletta alla luce della complessità culturale e del disagio del tempo attuale.
Il testo che sto presentando al lettore – scrive Morcellini nella Prefazione – ci chiede di non rinviare la vertenza per un intervento sociale e culturale sui giovani, se non vogliamo che si trasformino in una gigantesca periferia esistenziale a cui guardiamo con curiosità ma senza l’impegno che essi implicitamente ci chiedono e che comunque dobbiamo rilanciare“.

Il testo è suddiviso nelle due sezioni, con relativi sottoparagrafi, curate dai due autori:

Risposta a una chiamata, di Fabio Fabene
Le nuove generazioni tra passato e presente, di Cecilia Costa

Proprio perché nel nostro tempo – evidenzia Morcellini nella Prefazione – la Chiesa non sembra godere di un consenso che chiameremmo maggioritario che diventa più vistosa ogni pigrizia ad assumere la radicalità di essere cristiani oggi. Si trasforma in una sfida l’idea di recuperare il terreno perduto perché quello del Centro Orientamento Ragazzi, e tutte le esperienze simili, rappresenta uno spazio di mediazione, quasi un corpo intermedio. Era e può tornare ad essere una rete educativa e un investimento sul presente/futuro“.

Fabio Fabene – Cecilia CostaGiovani un progetto di vita, Milano, San Paolo, 2021, pp. 157, € 14,00.