• Crisi,  Discernimento,  Psicologia,  Vita consacrata,  Vocazione

    Crea, Psicologia del discernimento

    “Il discernimento vocazionale non è un lavoro che genera persone ‘arrivate’, persone che si trincerano nelle proprie certezze o nei propri credo morali o spiritualistici. Il discernimento è un metodo di vita, che permette di coltivare la propria interiorità attraverso il suo modo di essere e di agire, ma anche attraverso le relazioni con gli altri” (p. 254). E’ un passaggio dell’ultimo libro di Giuseppe Crea, religioso comboniano, docente di psicologia in diverse università di Roma, oltre a un curriculum conquistato sul campo. Psicologia del discernimento, edito da EDB, è un testo non solo per gli addetti ai lavori (formatori, psicologi, rettori di seminari, ecc). Lo suggerisco soprattutto ai genitori impegnati…