Testimoni & testimonianze,  Testimoni di vita da conoscere

Severino-Grienti, Sopravvissuta a Ravensbrück. Giuseppina Panzica, una mamma che aiutò gli ebrei

Una vicenda di generosità ed eroismo a favore dei perseguitati durante l’occupazione nazista del Nord Italia nel 1943-45 che altrimenti sarebbe caduta nel più completo oblio.

A portarla alla luce sono stati i due Autori di questo testo.
Gerardo Severino è Colonnello e Direttore del Museo Storico della Guardia di Finanza. Ha percorso una brillante carriera operativa che lo ha visto fra l’altro impegnato anche presso il Tribunale di Palermo alle dirette dipendenze del giudice Giovanni Falcone. Promosso ufficiale per meriti eccezionali nel 2003 ha prestato a lungo servizio presso il Gruppo d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata (GICO) di Roma. È autore di numerosi libri, saggi ed articoli di storia militare, molti dei quali pubblicati dalle principali riviste italiane ed internazionali.
Vincenzo Grienti è giornalista dal 1997 e digital editor. Lavora a Roma al desk del telegiornale di Tv2000. Dal 2001 al 2011 ha lavorato presso l’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della Conferenza Episcopale Italiana ed ha coordinato il portale d’informazione CEInews.it. Già autore di RaiUno, collabora con la pagina culturale di Avvenire e dell’Osservatore Romano. È autore di numerosi libri e approfondimenti di storia. Dal 2014 coordina il blog-laboratorio Giorni di Storia.

Con la qualificata casa editrice il Il Pozzo di Giacobbe pubblicano questo testo a perpetua memoria di Giuseppina Panzica (1905-76), all’epoca giovane madre neanche quarantenne che abitava a Ponte Chiasso sul confine della Svizzera.

Una persona semplice la Giuseppina – scrive Liliana Segre nella Prefazione – di cui poco si saprebbe se non fosse per la testimonianza resa dopo la sua morte dalla figlia Rosaria. Anche lei come il marito, ex finanziere in gioventù, provenienti dalla Sicilia, da Caltanissetta, emigrati in cerca di una vita migliore, ma sempre modesta, in quel di Como, una calzoleria, un negozio, qualche servizio. Aiutati in questa loro attività, o forse vice versa di aiuto a loro in questa attività, un finanziere di stanza sulla linea confinaria, il 25enne sardo Gavino Tolis, che operava sistematicamente in tal senso in contatto con la Resistenza, così come altri militi e anche degli ufficiali della Guardia di Finanza. Non a caso per questo atteggiamento guardati con sospetto dai fascisti della Milizia confinaria e della Guardia nazionale repubblicana di Salò, su cui i tedeschi facevano maggior affidamento per chiudere il confine nel modo più ermetico possibile“.

Il testo è strutturato in 10 capitoli:

1. Nella piccola Atene. Le origini di Giuseppina Panzica (1905-1927)
2. Una storia, un amore. Il matrimonio con Salvatore e le peripezie in giro per l’Italia (1927-1943)
3. Sulle sponde del lago di Como. Una nuova vita a Ponte Chiasso (1931-1943)
4. L’umanità al primo posto. Nel dramma dell’armistizio una scelta coraggiosa (1943-1944)
5. Agnelli nella trappola dei lupi. La cattura e la deportazione (1944-1945)
6. La fine di una speranza. Lo smantellamento dell’organizzazione (1944-1945)
7. Da mamma felice a schiava di Hitler. La durissima detenzione di Giuseppina Panzica in Germania (1944-1945)
8. Per quei polli maledetti. L’inchiesta disciplinare e giudiziaria (1945-1946)
9. Profumo di casa. Ritorno alla vita (1945-1976)
10. Chi salva una vita salva il mondo intero. La riconoscenza dell’Italia (2013-2018)

Giuseppina Panzica – evidenzia Liliana Segre – è un esempio di quelle italiane e italiani, il più delle volte persone semplici che ascoltarono il richiamo della coscienza; in particolare, quanto a lei molto religiosa, il comandamento cristiano della carità senza secondi fini. Le pesanti conseguenze, facilmente intuibili, non li distolsero dall’assolvimento di quello che sentivano essere un dovere morale. Essi non furono indifferenti. Fossero stati di più i nostri concittadini così in quei frangenti“.

Un plauso ai due Autori per aver messo nero su bianco queste pagine che consiglio ai docenti, agli educatori, ai catechisti, ai formatori su molteplici piani educativi.
Il testo fa parte della collana editoriale Respiro.

Gerardo Severino – Vincenzo GrientiSopravvissuta a Ravensbrück. Giuseppina Panzica, una mamma che aiutò gli ebrei, Trapani, Il Pozzo di Giacobbe, 2022, pp. 188, € 16,00.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.